Il Network

Centro di Competenza ad alta specializzazione per lo sviluppo e l’adozione di tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0 nelle Regioni Campania e Puglia

Il Centro di Competenza ad alta specializzazione si configura come un Centro di Servizi, costituito nella forma del partenariato pubblico-privato, la cui missione risponde integralmente agli indirizzi del Bando MISE emanato con DD 29.1.2018.

Il Centro deriva dall’aggregazione di un ampio spettro di eccellenze scientifiche, di vocazioni imprenditoriali e di soggetti istituzionali attivi nelle Regioni Campania e Puglia in grado di assicurare competenze qualificate e complementari riferite alla tecnologie abilitanti I4.0 ed ai rispettivi domini applicativi.

La governance del Competence Center, 6° nella graduatoria nazionale,  si fonda sulla struttura federativa di 8 Atenei (Università di Napoli Federico II, Politecnico di Bari, Università di Salerno, Università di Bari A. Moro, Università della Campania L. Vanvitelli, Università del Salento, Università del Sannio, Università di Napoli Parthenope) pienamente rispondenti ai requisiti di elevata qualificazione scientifica riferiti ai Dipartimenti e ai macrosettori disciplinari previsti dal bando ministeriale. Il quadro istituzionale è completato dalla partecipazione diretta delle Regioni Campania e Puglia alla partnership.

La partnership privata è stata costituita attraverso una specifica procedura di evidenza pubblica, presentata all’Unione Industriali Napoli. Sono 139 le aziende che hanno aderito al progetto e sono suddivise in Partner Proponenti (n. 41) e Partner Associati (n. 98). Questi ultimi rappresentano la struttura portante dei comparti/filiere/settori produttivi ritenuti strategici dal Competence Center. È grazie alla loro presenza che esso potrà operativamente ed efficacemente promuovere l’introduzione di soluzioni I4.0 per l’integrazione di filiera e di sistema, nella doppia finalizzazione verticale/orizzontale, su cui intende esprimere il proprio posizionamento nel contesto nazionale del Piano Impresa 4.0. Il loro coinvolgimento, anche attraverso la preliminare somministrazione del Test Industria 4.0 da parte del Campania DIH, sarà elemento essenziale per dare vita ai progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale, e per fornire servizi di trasferimento tecnologico in ambito Industria 4.0, parte essenziale del programma di attività del Competence Center.

Il programma di attività del Competence Center comprende l’erogazione dei seguenti servizi:

  • Orientamento alle imprese: Il Centro fornirà supporto alle imprese, in particolare PMI, nella autodiagnosi e nella valutazione del proprio livello di maturità digitale e tecnologico, attraverso il Test Industria 4.0 da parte del Campania DIH e del DIH pugliese
  • Formazione alle imprese
  • Attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Il Campania DIH ha, a tal fine, presentato formale manifestazione di interesse e richiesta di adesione al Competence Center impegnandosi ad espletare le  attività di seguito riportate:

  • orientamento alle imprese, in particolare alle PMI, attraverso:
  • l’assistenza nel processo di autovalutazione della maturità digitale e l’erogazione del  Test Industria 4.0 predisposto dal Sistema Confindustria
  • l’organizzazione di workshop e seminari, in collaborazione con il sistema universitario, finalizzati alla sensibilizzazione su tecnologie  “Industria 4.0”
  • affiancamento delle PMI nell’analisi di fabbisogni e sviluppo di progetti per l’introduzione di tecnologie “Industria 4.0”
  • formazione, in aula oppure su linee produttive e applicazioni reali, mirata a promuovere e diffondere competenze in ambito “Industria 4.0”

Il Competence Center  promuoverà la diffusione di strumenti di innovazione tecnologica con riferimento all’intero spettro delle Tecnologie Abilitanti I4.0: Big Data, Cloud, IoT, Information security, Mobile, Advanced Machine Learning, Collaborative Robotics, Additive Manufacturing, Wearable Devices e interfacce avanzate, Virtual & Augmented Reality, Nanotecnologie e tecnologie dei materiali avanzati. Una specifica attenzione sarà rivolta alle tecnologie Social e Blockchain, strettamente correlate con soluzioni I4.0.

Nello sviluppo delle attività di promozione e diffusione dell’innovazione tecnologica, il Centro svilupperà una propria visione distintiva, che assumerà come direttrice strategica il tema della Integrazione 4.0, orizzontale e verticale: integrazione di filiera, orientata a favorire la integrazione delle informazioni lungo la catena del valore, promuovendo la condivisione e la integrazione di prodotti e processi multiaziendali, di innovazioni tecnologiche e di modelli di sviluppo organizzativo ed economico lungo le filiere produttive, anche nell’ottica della promozione di soluzioni integrate sostenibili e rispondenti ai principi dell’economia circolare; integrazione di sistema, orientata allo sviluppo di soluzioni tecnologiche ottimizzate dalla integrazione di soluzioni 4.0 su specifici domini applicativi. L’Integrazione 4.0 ha caratteristiche di trasversalità su tutti i domini applicativi industriali e manifatturieri, tra i quali comparti fortemente radicati nei territori di riferimento del Centro di Competenza (Automotive, Aerospazio, Ferroviario, Cantieristico) che vengono quindi tutti candidati, con riferimento agli aspetti della Integrazione di Produzioni ed Attività Produttive, alla cooperazione con il Centro. Inoltre il Centro presenterà, come ulteriore caratterizzazione nel quadro nazionale, ma anche con riferimento a marcate specificità territoriali, una forte azione di innovazione e trasferimento tecnologico I4.0 nei settori produttivi riferibili ai comparti Agroalimentare, Farmaceutico, delle Costruzioni Civili ed Edili.