• 08
  • Settembre

AVVISO ESPLORATIVO (proposta di partecipazione preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di poli europei di innovazione digitali)

AVVISO ESPLORATIVO

(per il reperimento di manifestazioni di interesse da parte di potenziali partner per la proposta di partecipazione alla preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di poli europei di innovazione digitali – EDIH)

Art. 1

PREMESSA

Nell’ambito dell’Accordo Quadro di Collaborazione tra Confindustria, Digital Innovation Hub e Centri di Competenza ad alta specializzazione, il Campania Digital Innovation Hub ed il Competence Center 4.0 MedITech si impegnano a supportare le imprese nella trasformazione digitale dei prodotti, dei processi e delle filiere attraverso una collaborazione volta a valorizzare i rispettivi ruoli e competenze: la prossimità territoriale dei DIH e la loro appartenenza a un network e le competenze, le specializzazioni tecnologiche e la ricchezza dei partenariati del Competence Center.

Il Campania DIH e il Competence Center 4.0 MedITech si impegnano a definire possibili aggregazioni, includendo anche altri soggetti presenti sul territorio, al fine di essere designati dal Governo quali European Digital Innovation Hub – EDIH e poter partecipare ai bandi che saranno aperti nell’ambito del Digital Europe Programme.

L’Accordo Quadro di Collaborazione tra Confindustria, Digital Innovation Hub e Centri di Competenza ad alta specializzazione prevede le seguenti finalità:

Il CAMPANIA DIH, in qualità di soggetto giuridico autonomo ed avendo una dimensione regionale con “antenne territoriali” attive presso le Associazioni territoriali che consentono di raggiungere capillarmente le imprese, rappresenta la “porta di accesso” all’ecosistema dell’innovazione e hanno il ruolo di stimolare la domanda di innovazione delle imprese, rilevarne i fabbisogni e rafforzarne il livello di conoscenza e di consapevolezza rispetto alle opportunità di Industria 4.0, mediante lo sviluppo di attività a supporto delle imprese, tra cui:

  • sensibilizzazione, informazione e formazione di base sulle opportunità e sulle tecnologie 4.0 con attività in aula e in fabbrica, workshop e altre iniziative di approfondimento;
  • orientamento verso l’ecosistema dell’innovazione e in particolare verso i CC;
  • assessment del livello di maturità digitale con elaborazione di roadmap utili allo sviluppo di progetti 4.0;
  • accesso ai finanziamenti pubblici e privati, regionali, nazionali ed europei;
  • interazione con DIH nazionali ed europei.

Il Competence Center 4.0 MedITech è specializzato negli ambiti tecnologici indicati dal Piano Nazionale Industria 4.0 (internet of things, additive manufacturing, cloud computing, intelligenza artificiale, realtà aumentata e virtuale, sistemi cyberfisici, big data, cyber security, robotica) ed ha il compito di realizzare le seguenti attività:

  • Implementazione di una o più strutture fisiche in grado di fornire, tramite l’uso esperienziale di soluzioni hardware e software, gli ambienti e gli strumenti tecnici, tecnologici e metodologici per supportare le aziende nello sviluppo di demo, prototipi, Proof of Concept (PoC) e Test-Bed in ambito Industria 4.0 con l’obiettivo di presentare, in un ambiente reale, l’applicazione, l’integrazione e l’adattamento delle tecnologie digitali ai diversi contesti industriali, nonché quello di effettuare analisi, test e sperimentazioni prima di effettuare investimenti in tecnologica.
  • orientamento alle imprese (PMI) attraverso la predisposizione di strumenti per la valutazione della maturità digitale e tecnologica ad esempio, mediante l’utilizzo, anche in condivisione con i DIH, di specifici questionari basati su chiari criteri di valutazione;
  • formazione alle imprese per promuovere e diffondere competenze in ambito Industria 4.0 attraverso attività di formazione in aula e sulla linea produttiva e su applicazioni reali, utilizzando ad esempio linee produttive dimostrative e sviluppo di casi d’uso;
  • servizi di consulenza alle PMI con verifica di progetti di implementazione e supporto alla scelta di tecnologie.
  • attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale proposti dalle imprese, compresi quelli di collaborazione tra le stesse, e fornitura di servizi di trasferimento tecnologico, in ambito 4.0, anche attraverso azioni di stimolo alla domanda di innovazione, di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in ambito 4.0.

Art. 2

FINALITA’ DELL’AVVISO ESPLORATIVO

Il Campania Digital Innovation Hub (CDIH) e il Competence Center MedITech (CCM) – soggetti proponenti – si accingono a presentare una proposta di partecipazione alla procedura di preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di poli europei di innovazione digitali di cui al Decreto direttoriale 17 agosto 2020 in attuazione del Decreto Ministeriale del Ministro dello Sviluppo Economico del 13/08/2020.

Il Polo di innovazione digitale della proposta CDIH/CCM erogherà tutti i servizi di seguito elencati, così come previsti dal Working Programme della Commissione, per i cui dettagli si rimanda al relativo link e sintetizzati nell’Allegato 1 al presente avviso esplorativo:

  1. test e sperimentazione (test before invest), ossia servizi per la realizzazione di test e attività di sperimentazione con tecnologie digitali (software e hardware), attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale, sviluppo sperimentale;
  2. formazione e sviluppo di competenze digitali avanzate per assicurare una capacità di assorbimento e gestione delle conoscenze e tecnologie digitali all’interno dell’utenza;
  3. sostegno all’accesso a meccanismi di finanziamento, privati e pubblici a livello regionale, nazionale ed europeo, anche in collaborazione con il previsto Centro di consulenza InvestEU e la rete Enterprise Europe Network (EEN);
  4. ecosistemi dell’innovazione e networking, fornendo servizi di brokeraggio tecnologico, facilitando l’incontro tra domanda e offerta di tecnologie, mettendo insieme le imprese e/o le amministrazioni beneficiarie che hanno bisogno di nuove soluzioni tecnologiche con i soggetti, in particolare start-up e PMI innovative, che posseggono tali soluzioni pronte per il mercato.

Attraverso il presente avviso esplorativo – in attuazione dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza – CDIH/CCM perseguono l’obiettivo di acquisire manifestazioni di interesse per costruire un partenariato adeguato a rispondere al complesso di attività previste, e in merito a tale obiettivo intendono raccogliere le candidature andranno a costruire la  rete di partner del Polo di innovazione digitale. 

Il presente avviso non costituisce proposta contrattuale ma è finalizzato unicamente ad esperire una manifestazione di interesse e, pertanto, non vincola in alcun modo i soggetti proponenti.

CDIH/CCM si riservano di poter coinvolgere nel partenariato altri soggetti ritenuti idonei e, qualora le esigenze della proposta di partecipazione alla preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di poli europei di innovazione lo richiedano, alcuni dei soggetti che hanno manifestato interesse tra i proponenti oltre gli stessi CDIH/CCM.

Art. 3

SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

La presente manifestazione di interesse intende selezionare due tipologie di partner:

  1. soggetti che intendono proporsi esclusivamente quali rappresentati e/o intermediari di uno o più bacini di utenza pubblico e privato;
  2. soggetti in grado di erogare i servizi di cui al punto 4) ecosistemi dell’innovazione e networking.

TIPOLOGIA A

Relativamente ai soggetti che intendono proporsi quali utenti dei servizi erogati dal Polo di innovazione digitale, sono ammessi a presentare domanda di partecipazione secondo il format di cui all’Allegato A i soggetti pubblici, pubblico/privati e privati in grado di rappresentare un bacino di utenza pubblico/privata ampio, con un livello quantomeno regionale.

A titolo esemplificativo non esaustivo: Associazioni di categoria, Distretti Tecnologici, Industriali e Turistici, Gruppi di Azione Locale (GAL), enti pubblici territoriali, macro-regionali e nazionali.

TIPOLOGIA B

Relativamente ai soggetti che intendono proporsi quali erogatori di servizi erogati dal Polo di innovazione digitale per lo sviluppo di reti ed ecosistemi di innovazione – di cui al punto 4) all’articolo 2 del presente Avviso – sono ammessi a partecipare alla presente manifestazione secondo il format di cui all’Allegato B, i soggetti pubblici e/o misti pubblico/privati con un’esperienza dimostrata di almeno 5 anni in almeno due dei sotto ambiti così come dettagliati nell’Allegato 1 – esclusivamente alla voce Sviluppo di reti ed ecosistemi di innovazione: servizi di scouting tecnologico, servizi di brokeraggio tecnologico, eventi e manifestazioni.

In ogni caso, è ammessa la presentazione di una sola domanda da parte di soggetti che si trovino tra loro in una situazione di controllo ovvero di collegamento societario.

A titolo esemplificativo non esaustivo:  Aziende Speciali, società “in house”, intermediari dell’innovazione.

Art. 4

MODALITA’ DI VALUTAZIONE DEI SOGGETTI E CRITERI

Le candidature dei soggetti rientranti nella Tipologia A che intendono proporsi quali utenti dei servizi erogati dal Polo di innovazione digitale saranno valutate secondo i seguenti tre criteri:

  1. dettaglio nella caratterizzazione dei fabbisogni espressi rispetto all’oggetto del servizio da richiedere;
  2. rappresentatività in termini di bacino di utenza e coerenza rispetto ad una o più aree di specializzazione della S3 nazionale;
  3. aderenza applicativa alle tecnologie oggetto del bando.

I tre criteri saranno valutati su una scala da 1 a 10.

Saranno valutate positivamente le proposte che raggiungono per ognuno dei tre criteri un  punteggio non inferiore a  6.

Le candidature dei soggetti rientranti nella Tipologia B che intendono proporsi quali erogatori di servizi erogati dal Polo di innovazione digitale per lo sviluppo di reti ed ecosistemi di innovazione – di cui al punto 4) all’articolo 2 del presente Avviso – saranno valutate secondo i seguenti tre criteri:

  1. esperienza nelle materie oggetto del servizio da svolgere secondo gli specifici ambiti così come definiti nell’Allegato 1, attività pregresse e competenze interne;
  2. rappresentatività in termini di bacino di utenza;
  3. grado di apertura internazionale delle attività proposte.

I tre criteri saranno valutati su una scala da 1 a 10.

Saranno valutate positivamente le proposte che raggiungono per ognuno dei tre criteri un punteggio non inferiore a 6.

DIH/CCM procederanno alla valutazione delle domande di manifestazioni di interesse pervenute per costituire un albo dei potenziali soggetti coinvolti nelle attività del Polo di innovazione digitale.

Art. 5

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

La manifestazione d’interesse dovrà pervenire, a pena di nullità, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 15.09.2020 tramite posta elettronica all’indirizzo campaniadih@pec.it

A pena di esclusione, alla PEC di invio dovranno essere allegati:

  1. Domanda di partecipazione firmata digitalmente con allegata scheda tecnica
    1. Autorizzazione al trattamento della privacy

A pena di esclusione, nell’oggetto della PEC deve essere indicata in chiaro la seguente dicitura:

Manifestazione di interesse da parte di potenziali partner per la proposta di partecipazione alla preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di poli europei di innovazione digitali – EDIH

La mancata presentazione nei termini e secondo le modalità indicate precedentemente comporterà l’esclusione dell’operatore economico partecipante dalla presente procedura conoscitiva.

Art.6

TUTELA DELLE INFORMAZIONI E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I titolari del trattamento dei dati sono il Campania DIH e MedITech.

Ai sensi e per gli effetti del l Regolamento UE 2016/679 e della normativa nazionale applicabile, i dati forniti e raccolti con le dichiarazioni di manifestazione d’interesse saranno trattati da DIH/CCM esclusivamente al fine di espletare le attività di indagine di mercato e le eventuali e successive procedure di affidamento della gestione delle attività di cui all’oggetto. Il trattamento dei dati sarà improntato ai principi di necessità, correttezza, liceità, imparzialità e trasparenza; i dati saranno raccolti e registrati unicamente per gli scopi sopraindicati e saranno tutelate dignità e riservatezza di ogni soggetto proponente. In qualunque momento, gli interessati potranno rivolgersi ai Titolari del trattamento per ricevere informazioni sulle modalità di trattamento dei dati forniti.

Napoli, 8 settembre 2020

 
Allegato 1 – Dettaglio dei servizi del Polo di Innovazione Digitale 
 
Test e sperimentazione: 
A.    Servizi e strutture per la sensibilizzazione e per aumentare la consapevolezza e favorire l’accesso alle competenze in materia di trasformazione digitale 
B.    Strutture di test e sperimentazione (hardware equipment, facilities per pilot scale solutions, digital twin) per sviluppare nuovi prodotti e servizi migliorati 
C.     Servizi per la realizzazione di test e attività di sperimentazione con tecnologie digitali (software e hardware),
D.    Attuazione di progetti di RS&I
E.     Valutazione della maturità digitale, 
F.     Attività dimostrative
G.    Visione per la trasformazione digitale, 
H.    Promozione dell'integrazione, adattamento e personalizzazione di varie tecnologie
I.      Trasferimento di conoscenze e di tecnologie
 
Formazione e sviluppo di competenze digitali avanzate: Servizi finalizzati allo sviluppo e implementazione delle competenze digitali del lavoro finalizzate ad assicurare una capacità di assorbimento e gestione delle conoscenze, competenze e tecnologie digitali all’interno dell’utenza (personale delle PMI, delle organizzazioni pubbliche, delle istituzioni di istruzione): 
A.    Pubblicità, 
B.    Hosting o fornitura di formazione, 
C.     Boot-camp, 
D.    Tirocini, 
E.     Seminari e eventi, 
F.     Corsi brevi/lunghi, 
G.    Scouting di fondi per ottenere formazione, 
H.    Supporto all'implementazione di corsi di formazione di competenze digitali avanzate a breve termine in coordinamento con gli education providers e/o con le esigenze di diverse PMI al fine di creare una massa critica per programmi di formazione più specifici che possano abbinare meglio domanda e offerta; piano di trasformazione digitale
 
Sostegno all’accesso a meccanismi di finanziamento, privati e pubblici a livello regionale, nazionale ed europeo, anche in collaborazione con il previsto Centro di consulenza InvestEU e la rete Enterprise Europe Network (EEN): 
A.    assistenza finanziaria per le attività di digitalizzazione: servizi di sovvenzione o voucher per l'innovazione, l’assistenza alle aziende nella richiesta di sovvenzioni e altre forme di sostegno alla ricerca e sviluppo e al collegamento di imprese con investitori; 
B.    Servizi di intermediazione nei meccanismi di finanziamento a cascata volti a sostenere gli investimenti di digitalizzazione delle PMI; 
C.     Consulenza per lo sviluppo di un piano aziendale, 
D.    Accompagnamento e matching con venture capitalist, 
E.     Progettazione e gestione di programmi di incubazione / accelerazione per le start-up tecnologiche.
Sviluppo di reti ed ecosistemi di innovazione: servizi di scouting tecnologico, servizi di brokeraggio tecnologico, eventi e manifestazioni
A.    broker che facilita la collaborazione e il networking tra domanda e offerta di tecnologie, mettendo insieme i grandi stakeholders, le imprese e/o le amministrazioni beneficiarie che hanno bisogno di nuove soluzioni tecnologiche con i soggetti, in particolare start-up e PMI innovative, che posseggono tali soluzioni pronte per il mercato, percorsi di matching, accordi, partnership e networking di imprese e sottofiliere a livello comunitario, 
B.     servizi di scouting e piattaforma che facilita le transazioni in modo sicuro e affidabile tra utenti e produttori e riducono i costi di transazione, rendendo più facile trovare ciò che si sta cercando, raccogliendo una vasta gamma di servizi e beni in un “unico luogo”;
C.     piattaforma attraverso cui si progettano e realizzano eventi informativi e/o di matchmaking a anche incontri di tipo open innovation in cui un'azienda invitata o un attore del settore pubblico informa su una necessità di processo o su una sfida sociale per la quale desiderano aiuto, portando infine a progetti di ricerca collaborativa e possibili appalti pubblici.

SCARICA IL PDF

SCARICA ALLEGATI